YAG-LASER

Si tratta di un laser fotodistruttivo che viene utilizzato per trattare la cataratta secondaria e il glaucoma.

SIGNIFICATO CLINICO: È un laser, detto a “stato solido”, che serve per “curare” alcunemalattie degli occhi. La sua peculiarità consiste nel distruggere il tessuto bersaglio: per questa sua caratteristica è detto “laser fotodistruttivo”. IL  laser viene impiegato ambulatorialmente per trattare:- la cosiddetta “ cataratta secondaria”: è una conseguenza frequentedell’intervento   di   cataratta   ,   caratterizzata   dalla   progressivaopacizzazione della capsula che contiene la lente intraoculare artificiale(che   sostituisce   il   cristallino ,   la   lente   naturale   contenuta   nel   nostroocchio).   La   comparsa   di   questo   appannamento   determina   unaprogressiva riduzione della vista e si può manifestare anche dopo pochimesi   dall’intervento.   Utilizzando   l’Nd:YAG   Laser   si   fora   la   capsulaposteriore divenuta opaca, creando una via di passaggio per la luce: in talmodo si può eliminare l’appannamento visivo. Questo è possibile perché,quando   ci   si   opera   di   cataratta,   si   mantiene   l’involucro   esterno   delcristallino naturale, una sorta di sottile membrana all’interno del qualeviene poi inserita la lente artificiale; - il   glaucoma  ad angolo stretto: la riduzione dell’ampiezza dell’angoloirido   corneale   causa   un   incremento   della   pressione   intraoculare.Attraverso   l’Nd:YAG   Laser   si   praticano   uno   o   più   fori   sull’iride   chepermettono di facilitare il deflusso dell’umor acqueo e, quindi, di ridurrela pressione intraoculare;

PREPARAZIONE INIZIALE: Miosi farmacologica in caso di iridotomia Midriasi adiscrezione del medico

METODICA DI ESECUZIONE: Tali interventi si effettuano in ambulatorio. Il paziente èseduto davanti all’apparecchio laser. Il trattamento laser dell’iride può essere eseguitocon o senza una lente a contatto posizionata sull’occhio. Un’anestesia oculare localecon collirio rende possibile l’applicazione di una lente a contatto sull’occhio utile perfocalizzare i raggi laser. Sia la realizzazione di una piccola apertura localizzata nell’irideperiferica (iridotomia), talora multipla, che quella di numerose contrazioni termichelungo la circonferenza iridea (iridoplastica), viene fatta dal laser senza l’apertura delglobo oculare. Nonostante l’anestesia si potrà avvertire un modesto dolore.

MATERIALI DI SUPPORTO PREVISTI : YAG-LASER

Contattateci per informazioni

Chiamate direttamente il nostro centralino