TEST DI SCHIRMER

Il Test di Schirmer è un semplice test che permette di quantificare la secrezione lacrimale basale, che risulta diminuita in alcune patologie (LES, Artrite reumatoide, S. di Sjogren) o per cause iatrogene legate all'assunzione di farmaci.

SIGNIFICATO CLINICO: E’ un esame per la diagnosi della cherato conguntivite secca o alterazioni della secrezione lacrimale. E’ inutile quando l‘esame alla lampada a fessura è negativo, ma si sospetta un’insufficiente produzione lacrimale.

PREPARAZIONE INIZIALE:  Non prevista

METODICA  DI  ESECUZIONE:  Il  test   si   esegue   misurando   su   un’apposita  striscia millimetrata di carta assorbente di 35*5 mm; la striscia viene piegata a 5mm da una delle estremità e inserita nel terzo esterno del fornice congiuntivale inferiore, il paziente è invitato a tenere gli occhi aperti e di ammiccare al bisogno.

TEST DI SCHIRMER 1 Previa instillazione di anestetico locale   dopo 1-3-5 min si rimuove la striscia e si misura la parte inumidita a partire dalla piega; valori tra 10/25mm si considerano normali, valori tra 5/10 mm sono considerati borderline e inferiori a5mm sono decisamente patologici.TEST   DI   SCHIRMER   2   Misura   la   secrezione   riflessa,   è   eseguito   instillando   un anestetico   locale   e   stimolando   con   un   tampone   di   cotone   la   mucosa   nasale contro laterale; la rilevazione si effettua dopo 2 min; valori inferiori a 15 mm indicano una secrezione riflessa insufficiente.

MATERIALI DI SUPPORTO PREVISTI : Striscia carta assorbente millimetrata

NOTE:  L’esame dura 5/10 minuti per occhio; l’esame è assolutamente indolore e privo di qualunque tossicità.

Contattateci per informazioni

Chiamate direttamente il nostro centralino